Risparmio energetico

Risparmiare energia non significa rinunciare alle comodità, ma avere le medesime comodità attraverso un utilizzo più ragionevole ed economico dell’energia. Chi non vorrebbe una casa ben riscaldata, senza però dover eccedere nei consumi? Bastano alcuni semplici accorgimenti per ottenere risultati apprezzabili:

  • Effettuare la manutenzione e la pulizia annuale dell’impianto di riscaldamento.
  • Fissare il termostato su 20 gradi.
  • Abbassare le tapparelle di notte e verificare la tenuta delle finestre.
  • I termosifoni non devono essere coperti o nascosti dietro tende o mobili.
  • Sfiatare periodicamente i termosifoni, poiché l’aria presente nel circuito riduce l’efficienza del corpo riscaldante facendo crescere il consumo di metano dell’impianto di riscaldamento.
  • Spegnere il riscaldamento un’ora prima di andare a letto.
  • Chiudere i termosifoni nelle stanze che si usano di rado e/o dotarli di valvole termostatiche.
  • Si risparmia gas se si regola il termostato dell’acqua calda su una temperatura media di 60°C riducibili a 45°C in estate.
  • Si risparmia gas se si evita di lasciare accesa la fiamma pilota dello scaldacqua quando si prevede di non utilizzare acqua calda per un periodo prolungato.
  • Ricordare che riducendo la temperatura ambiente di 1°C si può risparmiare circa il 6 % di energia.
  • Si riducono notevolmente le dispersioni di calore attraverso le superfici vetrate se si istallano i doppi vetri.
  • Si riducono le perdite di calore se si applicano feltri adesivi nei bordi delle finestre e nei cassettoni delle persiane.
  • Si risparmia metano se vengono applicati dei pannelli isolanti nei muri, nei solai, nei soffitti delle cantine.
  • Si risparmia metano se mentre si cucina si mette sempre il coperchio nelle pentole e se si evita di far debordare la fiamma oltre la base.
  • Se il termosifone è collocato sotto una finestra significa che è a contatto con una parete esterna, che generalmente in quel punto presenta uno spessore minore. In tal caso, per ridurre la dispersione di calore verso l’esterno è consigliabile inserire tra il calorifero e la parete un pannello di materiale isolante, possibilmente ricoperto su un lato da una pellicola metallica, che si affaccerà verso il calorifero, in modo da aumentare la sua energia radiante all’interno del locale da riscaldare.

Ed infine:

Tenendo la contabilità dei costi per l’energia (riscaldamento, acqua calda e cucina) è possibile riconoscere ed eliminare gli sprechi. Si consiglia di annotare le spese annuali di consumo del gas-metano e confrontarle con i dati dell’anno precedente. In caso di differenze rilevanti rivolgersi a un tecnico specializzato.

Pronto Intervento Gas Metano

L'Isola del Tesoro

Ecocalendario 2019/20