Tariffe distribuzione gas

Con la Deliberazione N. 159/08 l’AEEG ha definito una nuova struttura e articolazione tariffaria per il servizio di distribuzione, misura e commercializzazione del gas naturale per il terzo periodo regolatorio (2009 – 2013).
La normativa prevede una tariffa obbligatoria stabilita dall’AEEG differenziata in sei ambiti tariffari. San Giorgio Distribuzione Servizi opera nell’Ambito centrale comprendente le regioni Toscana, Umbria e Marche.

La tariffa obbligatoria è articolata nelle seguenti componenti:

  • Quota fissa per l’attività di distribuzione (τ1 dis) espressa in €/anno/PDR
  • Quota fissa per l’attività di misura (τ1 mis) espressa in €/anno/PDR
  • Quota fissa per l’attività di commercializzazione (τ1 cot) espressa in €/anno/PDR
  • Quota variabile differenziata per 8 scaglioni di consumo (τ3 dis) espressa in €cent/smc differenziata per ambiti macroregionali (San Giorgio Distribuzione Servizi appartiene all’Ambito centrale)
  • Quota variabile espressa in €cent/smc a copertura di eventuali squilibri dei sistemi di perequazione e a copertura di eventuali conguagli (componente UG1)
  • Quota variabile espressa in €cent/smc a copertura del sistema di compensazione tariffaria per i clienti economicamente disagiati (componente GS)
  • Quota variabile espressa in €cent/smc a copertura degli oneri per misure ed interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore del gas naturale (componente RE)
  • Quota variabile espressa in €cent/smc a copertura degli oneri per la qualità dei servizi gas (componente RS)

Inoltre alle tariffe di cui sopra debbono essere applicate la componente (UG2) relativa alla compensazione dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio costituita da:

  • Una quota fissa espressa in €/anno/PDR
  • Una quota variabile differenziata per sette scaglioni tariffari espressa in €cent/smc

Le componenti tariffarie τ1 e τ3 vengono adeguate con cadenza annuale dall’AEEG, mentre le componenti UG1, GS, RE ed RS possono subire variazioni trimestrali.

Ai fini dell’applicazione delle nuove tariffe obbligatorie i consumi saranno addebitati in smc con l’applicazione del coefficiente C definito con delibera ARG/gas n. 159/08 e s.m.i..

Con delibera ARG/gas n.79/09 l’AEEG ha stabilito disposizioni transitorie per l’anno 2009 che prevedono che:

  • ai consumi del 1° semestre 2009, fatturati senza applicazione del coefficiente “C”, si applichino a titolo definitivo le opzioni tariffarie già approvate dall’AEEG per l’anno termico 2007-2008 (comma 2.4 delibera ARG/gas n.159/08);
  • ai consumi del 2° semestre 2009, fatturati con applicazione del coefficiente “C”, si applichino le tariffe obbligatorie di cui sopra (comma 2.6 delibera ARG/gas n.159/08).

Tariffe distribuzione GAS dal 01/01/2018

Pronto Intervento Gas Metano

L'Isola del Tesoro

Ecocalendario 2019/20